giovedì 14 febbraio 2013

l'uomo che piantava gli alberi

Ho partecipato a un simpatico concorso della Salani, questo.

Bisognava reinterpretare una copertina tra le dieci selezionate. Scegliere non è stato facile, quei libri li ho letti quasi tutti, ed è inutile dire che tutto quel che ho letto mi è piaciuto. Ho scelto "l'uomo che piantava gli alberi" perché è un racconto di una dolcezza  essenziale, senza orpelli, e in quel momento ci voleva, era perfetto da rileggere e quindi da disegnare. Il risultato è questo:


Se l'illustrazione fosse fatta bene si dovrebbe capire, nel dubbio lo dico: gli alberi dietro dovrebbero tramutarsi in nuvole e lui dovrebbe essere simile a un ghianda. Ora ditemi che si capiva.

18 commenti:

  1. È bellissima! Mi piace molto :)
    Ho partecipato anche il con Breve Storia del Mondo
    Emiliano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!

      Breve Storia del Mondo è uno dei pochi che mi mancava di leggere! (quello, la nuova bibbia e skellig)

      Elimina
  2. Questa tavola merita tantissimo! è tra le migliori che ho visto sino ad ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto! Sono davvero contento che ti piaccia :D

      Elimina
  3. davvero bellissima! il vecchietto è davvero adorabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio! (anche se qui sul blog non ce ne sono molti devo ammettere che disegnare vecchietti mi piace parecchio)

      Elimina
  4. Bravissimo come sempre!

    E' uno dei lavori che apprezzo di più tra i tuoi, bravo :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!
      Davvero? Non lo avrei mai immaginato sinceramente, buono a sapersi!

      Elimina
  5. Arrivò in ritardo, e in tutta sincerità è perché ho già visto la pre-selezione , e ho anche visto che ci sei anche tu. Posto che: lillustrazione mi piace molto ed è coerente con il tuo stile, non la vedo troppo vicina allo spirito del libro e d'altra parte è difficile staccarsi dalle immagini e lo stile precedenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio :)
      Sulla tua osservazione non so dire se sono in accordo o in disaccordo, probabilmente finché non sarò abbastanza distaccato nel vedere la tavola non potrò farlo in maniera del tutto oggettiva e lucida. Rispetto ad altri miei lavori è meno costruito, nel senso che per quanto riguarda il disegno è stato fatto abbastanza di getto (un paio d'ore non di più, schizzi esclusi ovviamente), il colore invece l'ho pensato parecchio, ho evitato i miei colori jolly (che sono il verde e il rosso) perché non volevo quel genere di vibrazione, ma parte questo ho fatto un bel po' di versioni di prova, forse (non ne sono sicuro, e non sono neanche sicuro di spiegarmi bene) è questa fase che in qualche modo mi ferma, non ne sono certo, credo di aver scritto un flusso di coscienza più che qualcosa di sensato XD

      Elimina
  6. Mi piace davvero un sacco, bravo!!

    RispondiElimina
  7. Mi fai venir voglia di rileggere il libro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. rileggilo prima che passi! Non fa mai male :D

      Elimina
  8. Meraviglioso!!!!! Bravissimo!!!!

    RispondiElimina