mercoledì 24 aprile 2013

Andersen al curry

Ogni principessa aveva una piccola aiuola nel giardino, in cui poteva piantare i fiori che voleva; una di loro diede alla sua aiuola la forma di una balena; un'altra preferì che assomigliasse a una sirenetta; la più giovane la fece rotonda come il sole e vi mise solo fiori rossi come lui. Era una bambina strana, molto tranquilla e pensierosa; le altre sorelle decorarono le aiuole con le cose più bizzarre che avevano trovato tra le navi affondate, lei invece, oltre ai fiori rossi che assomigliavano al sole, volle avere solo una bella statua di marmo, raffigurante un giovane scolpito in una pietra bianca e trasparente, che era arrivata fin lì dopo qualche naufragio. Vicino alla statua piantò un salice piangente di color rossiccio, che crebbe splendidamente ripiegando i suoi freschi rami sul giovane fino a raggiungere il suolo di sabbia azzurra, dove l'ombra diventava viola e si muoveva come i rami stessi: sembrava così che i rami e le radici si baciassero con dolcezza.



in teoria si dovrebbe capire, io comunque lo scrivo. La mia versione della sirenetta è ambientata in India, il perché è presto detto, come ogni fiaba (non ne sono sicuro ma credo valga per tutte) non ha né luogo né tempo, e dovendo decidere dove ambientarla ho scelto l'India, con i suoi colori e il suo aroma speziato. 

8 commenti:

  1. Stupendo! Sei davvero bravissimo! :-O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, grazie, grazie Clyo :D (in questi disegni della sirenetta ho pensato solo a divertirmi!)

      Elimina
  2. Sei davvero un Fabio Mancini!

    :O

    è___é Bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ebbene sì, sono io (uno dei tanti)
      Grazie ;)

      Elimina
  3. I really like this concept! Are you going to post it on dA? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you! Sure, I'm a little late on my DA account but I didn't forget it ;)

      Elimina